Sony Pictures ha lanciato il primo trailer di Jumanji – Benvenuti nella giungla, sequel del cult movie del 1995 con Robin Williams. Dwayne Johnson e Jack Black guidano il cast del reboot, diretto da Jake Kasdan (Sex Tape, Bad Teacher) su sceneggiatura di Scott Rosenberg (Life on Mars, Con Air).

Stavolta i protagonisti sono quattro ragazzi che scoprono una vecchia consolle e si ritrovano catapultati nel videogame ambientato nella giungla. Qui assumono le sembianze dei rispettivi avatar. Il mite Spencer diventa un esploratore coraggioso (Johnson). La glamour Bethany si ritrova intrappolata nel corpo grassottello di un goffo professore (Black). Il simpatico Fridge si trasforma in un genio (Kevin Hart). La pigra Martha muta in una spietata guerriera amazzonica (Karen Gillian).

trailer di Jumanji - Benvenuti nella giungla
Il cast di Jumanji – Benvenuti nella giungla

Ben presto, i quattro scoprono che Jumanji non è semplicemente un gioco. Per evitare di restare intrappolati in questa realtà per sempre, quest’improbabile squadra dovrà affrontare un’avventura travolgente e pericolosa.

Al suo debutto online, il trailer del film è stato accolto da una pioggia di dislike. Dell’originale di Joe Johnston non avrebbe il senso dell’avventura e i sentimenti sinceri, rimproverano i fan. Ai quali non sono piaciuti la trasformazione del gioco da tavolo in videogame e la trovata degli avatar. In sole 24 ore, il video ha letteralmente spaccato in due il pubblico tra chi ha apprezzato e chi ha reagito ferocemente.

Ecco il trailer di Jumanji – Benvenuti nella giungla

Quel che è certo è che sarà un film molto diverso dal capostipite. Kasdan e Rosenberg hanno mantenuto soltanto il nome e l’idea di “entrare nel gioco”. La componente action è diventata centrale e gli effetti visivi di ultima generazione prendono buona parte della scena. Sono appena 150 secondi ma sono già bastati  per dividere l’audience.

Jumanji – Benvenuti nella giungla uscirà nei cinema americani il 22 dicembre. Per vederlo in Italia dovremo invece aspettare il gennaio 2018.

Commenti