Alessandro Greco commenta la chiusura di Zero e Lode con un forte rammarico. Nonostante sia sempre calmo e pacato, grazie alla sua profonda fede in Dio, il conduttore è rimasto stupito – come il pubblico che lo seguiva – per la cancellazione del quiz di Rai 1 nella prossima stagione. Una scelta voluta dai vertici della rete, che in quella fascia oraria hanno preferito un programma più adatto al pubblico femminile (Vieni da me di Caterina Balivo) per fare da traino a Il paradiso delle signore 3 e La vita in diretta.

Alessandro Greco commenta la chiusura di Zero e Lode

“Io sono sempre pronto ai blocchi di partenza e quando mi chiamano rispondo. Anche per sperimentare qualcosa di nuovo come Zero e Lode. E il pubblico, quando mi rintraccia, mi segue”, ha confessato Greco in un’intervista a Avvenire. “Prendo atto che la linea editoriale della rete è cambiata, ma le reazioni del pubblico mi hanno emozionato. È il prezzo della libertà. Io mi ritengo un uomo libero, mentre in Italia, e non solo nel mondo dello spettacolo, credo aiuti appartenere a certi giri, essere benvoluto in determinati ambienti, essere disponibile con persone che possono avere un potere decisionale. Poi, certo, è capitato anche a me di dire dei no, quando la proposta che mi era stata fatta non mi convinceva”.

Alessandro Greco commenta la chiusura di Zero e Lode
Alessandro Greco (foto: Twitter @EndemolShineIT)

Zero e Lode: Alessandro Greco spiega la cancellazione

Il suo futuro rimane incerto, ma sicuramente sarà lontano dal mondo dei reality: “Io sono un artista che deve regalare un po’ di leggerezza e di divertimento agli spettatori, come opinionista sarei fuori luogo. Però, in ogni caso, ringrazio sempre chi ha pensato a me. L’ho fatto anche con La Talpa al quale ho partecipato con mia moglie Beatrice: la mancanza totale di elementi artistici mi ha fatto sentire fuori luogo ma non dirò mai che è stato un incubo. Posso dire che è un’esperienza che non rifarei ma la gratitudine per essere stato chiamato rimane”.

Commenti