Maria De Filippi mette a segno un altro colpo. Gli ascolti di Temptation Island ieri sera sono schizzati alle stelle, e pensare che è solo la prima puntata. Merito della simpatia e della professionalità di Filippo Bisciglia, ma anche degli intrighi e delle gelosie che vengono a crearsi all’interno dei villaggi.

Ascolti di Temptation Island: prima puntata col botto

La popolarità di Temptation Island è andata crescendo nel tempo. Quando lo show cominciò nel 2014 gli ascolti erano al 14%. Negli anni la cifra è aumentata parecchio arrivando a sfiorare il famoso 22% di Barbara D’Urso col suo Domenica Live. Ben 3 milioni e 751 mila spettatori sono rimasti incollati allo schermo per vedere cosa accadeva alle coppie del reality.

ascolti di temptation island
Ascolti di Temptation Island: la prima puntata batte tutta la concorrenza

E pensare che la concorrenza, ieri sera, proponeva programmi come Tutto può succedere su Rai1, In Onda su La7 e Squadra Speciale Cobra 11 su Rai 2. Qualcuno ha definito tutto questo il trionfo del trash su una tv culturalmente più elevata, ma Bisciglia non la pensa esattamente così: “Temptation Island non è trash. Rispecchia la vita reale di tutti i giorni, purtroppo non visibile agli occhi del partner. Siamo tutti bravi a fare la passeggiatina al centro commerciale mano nella mano, ma non l’avete mai visto il comportamento del partner quando non è con voi“.

Filippo Bisciglia: “Temptation Island è sociologia”

Il conduttore arriva a definire il love show di Canale 5 un vero e proprio esperimento scientifico: “Mi fa ridere che le persone pensino che sia tutto finto e che ci sia la mano degli autori dietro. A chi lo pensa continuo a chiedere: questo programma è più facile farlo vero o finto? Quello che succede nel villaggio è qualcosa di naturale e di ovvio. Temptation nasce come esperimento sociologico, proprio come il Grande Fratello, per studiare i comportamenti delle persone“.

Commenti