Ospite di Andrea Scanzi a Reputescion, Baccini si sfoga. Il cantautore genovese è tornato sul caso David Bowie, quando – subito dopo la morte del Duca Bianco – condivise un suo ricordo personale su Facebook e venne massacrato online. Una polemica che l’ha portato ad abbandonare il social network perché “ho solo raccontato un episodio della mia vita privata e ho ricevuto insulti gratuiti”.

Baccini si sfoga
Baccini e il suo look strampalato

Con un bizzarro look rasato-tatuato, il cantante ha commentato anche l’esperienza fallimentare dei talent-reality, di cui è stato protagonista con Music Farm. “Quando ero lì dentro pensavo che nessuno la vedesse quella roba lì”, ha raccontato. “Me ne sono reso conto quando sono uscito fuori che avevo combinato un disastro ecologico e infatti volutamente per un po’ sono sparito per tornare alla vita di tutti i giorni. Quello era un esperimento, perché nella vita di tutti i giorni non sono così”.

Baccini si sfoga a Reputescion

Altro commento duro lo riserva a Povia. I due avevano collaborato per l’Indipendent Music Day, ma anche in quel caso era finita male. “Abbiamo fatto insieme questa cosa nata su Internet sette-otto anni fa per promuovere la musica indipendente in Italia, poi per le nostre idee divergenti ci siamo detti ‘Ci vediamo nella prossima vita’”. Ecco la video-intervista a Reputescion.

Commenti