I fantasmi di Portopalo è stato un grande successo di pubblico. La mini-serie in due puntate, andata in onda lunedì 20 e martedì 21 febbraio su Rai 1, ha stravinto nel prime time con oltre 6 milioni di spettatori e il 25,40% di share. Eppure, il primo cittadino di Portopalo di Capo Passero, in provincia di Siracusa, non ha gradito la ricostruzione della vicenda di Salvatore Lupo, il pescatore che nel 2001 ebbe il coraggio di raccontare la verità sul naufragio avvenuto al largo della cittadina. Così, con un video postato sulla sua pagina Facebook, Beppe Fiorello risponde alle critiche del sindaco di Portopalo.

Beppe Fiorello risponde alle critiche del sindaco di Portopalo
Beppe Fiorello e Salvatore Lupo (foto: Ansa/Massimo Percossi)

Io direi che più che una fiction in quanto tale è stata una biografia della famiglia Lupo”, ha detto in un’intervista a Radio Cusano Campus il sindaco Giuseppe Mirarchi. “La sceneggiatura è troppo indirizzata su Salvatore Lupo e sulla sua famiglia, mentre la questione interessava tutta la comunità. Mi è sembrato invece che ne sia venuto fuori una specie di cattivi contro buoni, con una parte cattiva e una parte poco sensibile”. “Ci hanno trascurato dal punto di vista istituzionale”, ha aggiunto Mirarchi, “anche se noi abbiamo sempre dato la massima disponibilità”.

Beppe Fiorello risponde alle critiche del sindaco di Portopalo

Dopo queste parole, Fiorello si è difeso dalle accuse. “Questo racconto ha anche suscitato cattiverie, c’è chi dice che la storia non sia vera, ma non è così. È un film che s’ispira liberamente a un libro, il personaggio di Fortunato è inventato, ma nella storia tutto il resto è accaduto realmente”, ha dichiarato. “Mi sono preso la responsabilità di parlare di questioni di cui altri non volevano parlare”. Ecco il suo video pubblicato su Facebook.

Commenti