C’è un complotto contro I Tre di Denari? È iniziato a circolare questo sospetto tra i telespettatori del game show di Rai 1 condotto da Amadeus. Il trio delle meraviglie è tornato a Reazione a Catena più agguerrito e preparato del solito. Marco, Francesco e Michael furono eliminati soltanto da un errore del notaio. Dopo aver fatto ricorso per una presunta risposta sbagliata poi rivelatasi corretta, i Tre sono stati riammessi in gioco. E stanno sbancando il quiz.

Complotto contro I Tre di Denari
Marco, Francesco e Michael

Nella puntata in onda mercoledì 14 giugno, i tre amici hanno sconfitto un’altra squadra forte, le Lollipop dalla provincia di Bergamo. Insomma, non fanno sconti a nessuno ed è chiaro che non hanno alcuna intenzione di mollare finché non stabiliranno il record dei record nel programma. Ma il pubblico a casa ha notato qualcosa di strano.

Molti spettatori hanno segnalato che negli ultimi giorni i Tre di Denari hanno dovuto affrontare termini e prove più proibitivi del solito. Sui social sono in molti a parlare di una macchinazione nei loro confronti per rispedirli a casa. “Stanno facendo di tutto per non farli vincere, evidentemente hanno finito i soldi”, si legge in un post su Twitter.

Reazione a Catena, complotto contro I Tre di Denari?

Parallelamente, si è anche formato un fronte anti-Tre di Denari. Secondo alcuni utenti, il programma sta diventando monotono con la loro presenza fissa. Per questo motivo gli autori dovrebbero stabilire un tetto massimo di puntate per ogni squadra. Altri spettatori sostengono addirittura che ci sia un piano per farli vincere, perché Amadeus neanche finirebbe la frase e loro già partono con la risposta.

La verità è che i tre amici sono affiatati e preparati. E su Twitter si è creato una sorta di fan club, le “denarine”, che ha per idolo soprattutto Marco. Ecco alcuni cinguettii che sono vere e proprie dichiarazioni d’amore.

Commenti