Cuochi e Fiamme riparte. Torna su La7 il programma culinario condotto da Simone Rugiati, che riaccende i fornelli in un nuovo orario. Da lunedì 22 maggio 2017, la trasmissione andrà in onda alle ore 16.20. Con nuove prove di creatività, capacità di esecuzione, manualità e senso estetico. Ma soprattutto, tra sapori ed odori, con una giuria sorprendente e inedita. Almeno in parte.

Cuochi e Fiamme
La nuova giuria di Cuochi e Fiamme 2017

Torna Riccardo Rossi, l’attore che con la sua frizzante simpatia ha formato con Rugiati un duo spumeggiante. Impegnato in teatro con That’s Life! Questa è la vita!, era stato (degnamente) sostituito dal collega Michele La Ginestra. Ora che il comico romano è al Sistina con lo spettacolo M’accompagno da me, il ri-cambio è servito. Due invece sono le novità assolute.

Riparte Cuochi e Fiamme con una nuova giuria

Non ci sono più né le blogger Chiara Maci e Valentina Scarnecchia, né gli esperti enogastronimici Fiammetta Fadda e Luca Maroni. Il settore food writing sarò occupato da Csaba Dalla Zorza, la “anti-Clerici” autrice di libri di cucina e lifestyle. La tv per lei non è una novità. Sul canale Alice ha condotto In cucina con Csaba e Il mondo di Csaba, su Real Time Merry Christmas e Summer Cooking con Csaba.

L’originalità sarà infine garantita da Gherardo Gaetani Dell’Aquila D’Aragona detto Barù. Dietro questo nobile e impronunciabile nome si nasconde un grande esperto di vini. I più attenti lo ricorderanno come concorrente al fianco di suo zio Costantino della Gherardesca nel docu-reality Pechino Express. Spesso ospite in programmi televisivi (da Quelli che il calcio a Detto fatto), con l’amico chef Paolo Parisi organizza divertenti ed originali cooking show. Insomma, saranno loro, sotto la guida dello chef Rugiati, ad osservare, assaggiare e giudicare le ricette e le qualità professionali dei concorrenti. Food Network e fuoriclasse come Giada De Laurentiis sono avvisati.

Commenti