Dove andrà Massimo Giletti? È la domanda tormentone dell’estate. Momentaneamente escluso dai palinsesti Rai 2017-2018 dopo la chiusura dell’Arena, non sembra soddisfatto dall’offerta Rai arrivata per trattenerlo. E sul futuro è stato più misterioso che mai in una recente intervista al quotidiano Libero.

Non ho ancora preso una decisione. Mio padre mi ha insegnato l’arte di non abdicare mai a onestà intellettuale e dignità”, ha spiegato. Se il suo destino è ancora incerto, il mancato approdo alla concorrenza è più di un indizio.

Dove andrà Massimo Giletti
Massimo Giletti

Mediaset e La7 hanno presentato i loro palinsesti per la prossima stagione e Giletti non ne fa parte. Con Canale 5 non è stato trovato l’accordo. “È un ottimo professionista, ma stanno andando avanti i colloqui con la Rai”, ha spiegato Piersilvio Berlusconi. Discorso simile per la rete di Urbano Cairo. “Lo stimo molto, è bravissimo”, ha ammesso Cairo. “Fa una tv dove coniuga l’alto e a volte il basso, quando è il caso. È un grandissimo professionista. Ma noi non abbiamo avuto contatti con lui”.

Nessuna proposta è arrivata da Sky. E, a quanto pare, nemmeno dalla politica. “Me lo hanno chiesto dal centrodestra, la sinistra non me lo ha proposto, per il momento”, ha detto il diretto interessato. “Difficile comunque convincermi. Come diceva Giorgio Gaber: ‘La libertà non è star sopra un albero… la libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione… vorrei essere libero, libero come un uomo”.

Dove andrà Massimo Giletti?

Anche Mara Venier, intervistata da Estate, ha parlato del collega. “Mi ha colpito molto la vicenda legata a Giletti”, ha raccontato. “Faceva il 20% di share e lo hanno fatto fuori proprio come è successo a me. Anche Massimo è una vittima della Rai e io tifo per lui”.

E quindi, dove finirà e cosa farà il prossimo anno Giletti? L’opzione più realistica e probabile è che resti in Rai come auspicato dal direttore generale Mario Orfeo. L’informazione di Rai 1 sarà “meno urlata” e il sabato sera del conduttore a base di grandi eventi musicali. In attesa della conferma definitiva.

Commenti