Un mondo difficile, quello del web: scindere quello che è reale da quello che è ‘fake’, monitorare fenomeno come l’odio sociale e il cyberbullismo, tutte cose che, attraverso piccole esperimenti come l’incontro tra Emma Marrone e il suo hater in carne ed ossa, vengono alla luce in maniera chiara, e  diventano più facili da smontare.

L’incontro tra Emma Marrone e il suo hater: la cantante si presenta come “cagna” e lo rimette al suo posto

Che la cantante pugliese fosse una tipa tosta, lo sapevamo già: grazie al servizio de Le Iene, organizzato da Mary Sarnataro e mostrato durante la puntata dell’8 ottobre, abbiamo avuto un’ulteriore conferma del suo carattere deciso e intenso.

Nonostante in qualche occasione abbia faticato a trattenere le lacrime – davanti a Giancarlo, utente Facebook che in più di un’occasione le ha augurato la morte e l’ha chiamata con appellativi irripetibili e volgari – è riuscita a far capire al ragazzo seduto di fronte a lei che, dietro il personaggio pubblico, c’è una semplice persona che legge le offese. C’è la sua famiglia, c’è una sensibilità che viene ferita. Come le minacce a Francesca Barra, a Claudio Santamaria e ai suoi figli.

Per chi se lo fosse perso, ecco il video dell’incontro di Emma Marrone e il suo hater. A seguire, le impressioni della cantante, intervistata dal Corriere della Sera:

In seguito al servizio, Emma ha risposto alle domande de Il Corriere della Sera, che le ha domandato qual era il suo stato d’animo prima del video:  “Agitata e turbata. Non sapevo chi mi sarei trovata di fronte. Ho cercato di stare calma. Non si vede nel filmato ma un paio di volte sono arrivata alle lacrime“.

Emma commenta il suo incontro con Giancarlo, uno  dei suoi ‘odiatori’ più accaniti

La cantante ha anche tentato di prevenire un’altra ondata di odio nei confronti del suo hater Giancarlo perdonandolo, alla fine dell’incontro, e invitando i suoi fan a non accanirsi: “Non sono cascata nella trappola della vendetta. Non volevo la caccia alle streghe. Non mi sento una vittima. La mia famiglia mi ha dato fondamenta solide e questi fatti non mi spostano. Ma pressioni e insulti sui social hanno portato dei giovani al suicidio. Volevo far capire a Giancarlo e a quelli come lui che qualcuno potrebbe non avere le spalle larghe come le mie e a queste persone di non aver paura.

emma marrone e il suo hater
Emma Marrone

Cosa ne pensa del fatto che l’hater ha scritto quelle frasi offensive per ‘vantarsi’, come dice nel video? “Mi sono resa conto che dietro questi fenomeni c’è un male profondo quando mi ha spiegato che le ha scritte per avere consenso. Alla fine ho capito che non è un odiatore“.

La domanda della redazione de Il Corriere sorge spontanea: Emma Marrone ha mai pensato di abbandonare i social? “Qualcuno mi ha suggerito di cancellare i profili o di farli gestire ad altri. Invece li tengo aperti e continuo a fare tutto in prima persona. Perché negarmi la gioia del condividere cose belle che mi capitano? I social dovrebbero servire per condividere non distruggere“.

Commenti