Non è la prima volta che si legge sull’Ansa che Corona torna in carcere: ancora una volta l’ex fotografo dei vip rischia che gli accordi per il suo affidamento terapeutico potrebbe saltare. È questo l’ultimo aggiornamento diffuso nelle ultime ore e che parla di alcune dichiarazioni della Procura di Milano in merito all’udienza di queste date.

Corona torna in carcere: la richiesta della Procura di Milano dopo aver osservato il comportamento dell’ex detenuto

Basta con l’affidamento terapeutico: questa la richiesta inviata ai giudici della Sorveglianza riguardo l’ex detenuto. Per la precisione,  l’Avvocato generale Nunzia Gatto, ha presentato una serie di ricostruzioni che attestano come il fotografo abbia più volte violato le sue condizioni. Dalle ‘ospitate rissose’ in tv (vedi la polemica con Ilary Blasi e quella puntata del GF Vip) ad altri avvenimenti che non corrispondono a quanto gli era stato chiesto in tribunale, la “numero 2” (come la definisce Ansa.it) della Procura di Milano ha insistito sul comportamento non ideale.

Quindi Corona torna in carcere per questi ultimi 9 mesi? Al momento pare che i giudici siano ancora in riserva rispetto alla decisione di revocare l’affidamento terapeutico (che già il 1 marzo era stato messo in discussione in attesa di aggiornare l’udienza).

corona torna in carcere

È braccio di ferro tra difesa e avvocato della Procura Generale di Milano: quale sarà il destino di Corona?

La difesa, invece, continua a combattere per ottenere l’affidamento terapeutico ‘definitivo’ Oltre alle condizioni violate e segnalate dalla Gatto (tra cui cui l’insulto che Corona ha rivolto al magistrato che aveva richiesto di aumentargli la condanna rispetto al processo dei 2.6 milioni di euro non dichiarati) c’erano in realtà alcune “violazioni pregresse”, avvenute subito dopo la scarcerazione (come, ad esempio, l’uso dei social).

Insomma, un quadro non proprio rassicurante per l’ex di Belen. Leggi qui la sua “storia carceraria” dagli inizio col gossip a oggi.

Commenti