Due giorni dopo la sua scomparsa, la famiglia di Novello Novelli critica Conti e Pieraccioni. L’attore di Poggibonsi, caratterista simbolo della comicità toscana, è morto all’età di 87 anni lo scorso 10 gennaio. Aveva interpretato circa quaranta film in carriera, su tutti le commedie di maggior successo di Francesco Nuti e Alessandro Benvenuti.

Amatissimo dal pubblico, che ne cita ancora a memoria le battute, Novelli si era ritirato da tempo dalle scene. La sua ultima apparizione risale al 2014, quando era apparso in Uscio e bottega di Marco Daffra.

famiglia di Novello Novelli critica Conti e Pieraccioni
Novello Novelli, ricordo non gradito di Conti e Pieraccioni

La sua scomparsa si porta dietro uno strascico di polemiche. Dal mondo dei social, infatti, sono arrivati numerosi messaggi di cordoglio da parte di tanti esponenti del mondo dello spettacolo che l’hanno conosciuto e frequentato. Tra tutti, proprio Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni. Con quest’ultimo Novelli recitò nei panni del nonno nel quarto episodio di Miracolo italiano. Un ruolo stracult al fianco di Athina Cenci, Anna Falchi, Sergio Bustric e il compianto Carlo Monni.

Ciao Novello!”, ha scritto Pieraccioni su Facebook (prima di cancellare il suo post). “Ciao Novello. Amico delle nostre ‘feste in casa’ al Manila e in tanti altri locali toscani”, gli ha fatto eco Conti su Instagram. Messaggi che però non sono stati digeriti dalla famiglia di uno dei simboli della comicità toscana.

La famiglia di Novello Novelli critica Conti e Pieraccioni

A nome mio e di mia madre ringraziamo le tantissime persone sincere che hanno portato la loro partecipazione”, ha scritto su Facebook la figlia dell’attore. Grazia pare però non aver gradito la vicinanza degli amici storici. “Ringraziamo un po’ meno le persone come il signor Pieraccioni e anche il signor Conti, che non si sono fatti più sentire da un decennio (neanche ieri) ma hanno diffuso senza alcun diritto una notizia che avremmo gradito mantenere il più possibile riservata”.

famiglia di Novello Novelli attacca Conti e Pieraccioni
Il commento di Grazia Novelli

Commenti