La puntata di Chi l’ha visto andata in onda mercoledì 15 marzo è stata contraddistinta da un episodio che conferma la sua conduttrice idolo degli spettatori: Federica Sciarelli controbatte ai mafiosi in diretta. Nell’affrontare la vicenda di Giuseppe Bruno, tabaccaio di Villarosa (Enna) ucciso dalla Mafia, la giornalista ha letto alcuni messaggi con ingiurie rivolte alla sua trasmissione, “colpevole” di aver ripreso l’ultima persona che aveva visto Bruno prima della scomparsa.

Federica Sciarelli controbatte ai mafiosi
Federica Sciarelli

Una vicenda davvero dolorosa e brutale quella dell’uomo. Il 27 maggio del 2004 era andato a riscuotere un credito e invece è stato ucciso, il suo corpo sezionato con una motosega e dato in pasto in parte ai maiali in parte bruciato all’interno di alcuni fusti metallici. Soltanto grazie alle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia e all’interesse del programma di Rai3, la Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta è riuscita a ricostruire i fatti.

Federica Sciarelli controbatte ai mafiosi: il video

In cella sono finiti i fratelli Damiano, Amedeo e Maurizio Nicosia, rispettivamente di 60, 51 e 54 anni ed il cugino Michele Nicosia, 53 anni. Dopo aver letto il verbale di quello che i fratelli si dicono in carcere, una conversazione in cui definiscono Chi l’ha visto “sti cornuti”, Federica Sciarelli si rivolge ai mafiosi così: “Se siamo cornuti per questi signori, per noi è un onore”. Ecco il video, pubblicato da LaPresse – CorriereTv.

Commenti