La gaffe su Claudio Amendola da Costanzo ha fatto sbottare il conduttore. E divertire il pubblico in sala e a casa. L’attore romano, reduce dalla regia del film Il permesso, era tra gli ospiti della puntata del talk show. In sua compagnia c’erano altri personaggi del mondo del cinema, della televisione e della musica. Da Giuliana De Sio e Stefania Rocca ad Alex Britti e ai giovani Benji e Fede.

Amendola da Costanzo
Claudio Amendola imbarazzato da Costanzo

Costanzo e la sua redazione volevo rendere omaggio a Ferruccio Amendola, papà di Claudio e doppiatore più famoso e celebrato del cinema italiano. Così hanno deciso di mandare in onda un estratto vocale di Rocky. Ferruccio infatti ha prestato la sua inconfondibile voce a un mostro sacro di Hollywood come Sylvester Stallone. Peccato che la clip sia tratta dal primo Rocky, nel quale la voce di Balboa non apparteneva ad Amendola, bensì a Gigi Proietti.

Clamorosa gaffe su Amendola da Costanzo

A rivelarlo fu lo stesso Proietti qualche tempo fa. Intervistato da Fabio Fazio a Che tempo che fa, l’attore aveva confessato di aver tentato di imitare la parlata un po’ sbiascicata di Sly. Dal secondo al quinto film della saga di Rocky, fu Amendola a doppiare “lo stallone italiano”. In redazione non erano al corrente di questo particolare.

Strabuzzando gli occhi e scuotendo il capo, Claudio si è rivolto al conduttore spiegandogli l’errore. La voce del doppiatore non era quella di suo padre. Incredulo e inizialmente piuttosto contrariato, Costanzo ha tuonato: “Io li licenzio tutti”. “Abbiamo fatto una classica figura di mer**”, ha poi aggiunto, suscitando così le risate della platea. Anche Amendola prende un abbaglio: credeva che la voce ascoltata fosse quella di Giancarlo Giannini in versione Al Pacino. Per sdrammatizzare sulla gaffe, Claudio ha chiosato: “Comunque la figura di mer** resta”. È possibile vedere quello che è successo sul palco del Maurizio Costanzo Show a questo link.

Commenti