Il nome della rosa, la serie evento di Rai1 che porta sul piccolo schermo il best seller mondiale di Umberto Eco, è una grande coproduzione dal cast internazionale. Il thriller storico, al via da lunedì 4 marzo per quattro prime serate, può contare infatti su tanti volti noti.

Si va da John Turturro (Guglielmo da Baskerville) e Rupert Everett (Bernardo Gui) a Fabrizio Bentivoglio (Remigio da Varagine), passando per Alessio Boni (Dolcino) e Greta Scarano (nel doppio ruolo di Anna e Margherita). Un’autentica rivelazione è invece Damian Hardung, l’attore tedesco che interpreta Adso.

Il nome della rosa: chi è l’attore che interpreta Adso

Nonostante la giovane età (ha 20 anni: è nato il 7 settembre 1998), Damian Hardung ha già una ricca carriera alle spalle, soprattutto in patria. Dopo aver recitato in un paio di cortometraggi, ha esordito al cinema nel 2012 nella commedia Transpapa. Il successo l’ha poi raggiunto grazie a due film e a una fiction.

Sul grande schermo è stato prima tra i protagonisti di Clara e il segreto degli orsi di Tobias Ineichen, poi di Das schönste Mädchen der Welt, commedia campione d’incassi in Germania e rivisitazione in chiave moderna del Cyrano de Bergerac di Rostand.

In televisione, invece, è stato Jonas Neumann (l’equivalente del Leo di Carmine Buschini) nelle tre stagioni di Club der roten Bänder, ovvero la versione tedesca di Braccialetti rossi.

Il nome della rosa Adso attore
Damian Hardung (foto: Twitter @Raiofficialnews)

Nato a Colonia, due fratelli più grandi di lui, Damian in famiglia è sempre stato considerato una sorta di predestinato. La recitazione nel sangue sin da bambino, a quattordici anni ha ricevuto una borsa di studio per meriti scolastici ed è andato a studiare a New York.

La sua grande passione è il calcio: ha giocato nel settore giovanile del Fortuna Colonia ed era arrivato fino alla primavera. Quando stava per entrare in prima squadra, ha deciso di rinunciare al suo impegno nel club a favore della sua carriera di attore.

Damian Hardung Il nome della rosa e l’adolescenza inquieta

Non ancora ventenne, il suo Adso è un ragazzo ingenuo ma brillante, figlio del Barone di Neuenberg (Sebastian Koch), generale che vuole che diventi un coraggioso guerriero.

Adso però sente dentro di sé un’intensa spiritualità, una forte sete di conoscenza e un rifiuto totale per gli orrori della guerra. L’incontro fortuito con Guglielmo sarà decisivo.

Il nome della rosa è anche il viaggio iniziatico di un adolescente aspirante monaco (e quindi degli spettatori) nel passaggio dell’adolescenza all’età adulta, nei misteri del bene e del male e nella ferocia umana per l’acquisizione del potere.

Damian si gode questo momento di celebrità con la maturità di un veterano. Come dimostrano gli scatti che pubblica sul suo account Instagram.

Commenti