“Le mie famiglie della via Paal”. Così il regista Marco Risi ha definito genitori e figli di L’Aquila – Grandi speranze, la serie tv in sei puntate realizzata da Rai Fiction.

Un progetto molto importante perché racconta il post-terremoto da un punto di vista insolito: quello degli adolescenti. La fiction vuole restituire il dramma di chi ha visto distrutta la propria città, ma insieme guarda verso il futuro e scopre la vita. Il cast messo in piedi per questa serie-evento è davvero notevole.

L’Aquila Grandi speranze cast della fiction di Rai 1

I giovani protagonisti sono aquilani ed esordienti o quasi. Fra loro, ci sono Greta Bontempo, Gabriele Panella, Diego Leone e Alessio Gallucci. Tutti attori professionisti contattati e provinati tramite le scuole di teatro locali. Al loro fianco troviamo invece alcuni dei più popolari attori italiani di cinema e tv.

Giorgio Marchesi interpreta uno psichiatra che lavora all’Opera Don Guanella, subito pronto a prodigarsi per l’assistenza psicologica ai terremotati. Lui e sua moglie, interpretata da Donatella Finocchiaro, devono affrontare un dramma nel dramma: dopo il sisma loro figlia è sparita misteriosamente.

L'Aquila Grandi speranze cast

L’Aquila Grandi speranze comparse scelte nella città abruzzese

Luca Barbareschi è invece una figura ambigua, un costruttore che pensa soltanto a fare affari. Risi l’ha descritto come uno che “sceglie i terreni, iscrive la figlia a scuola, si fa accogliere dalla comunità e poi agisce”. La moglie è interpretata da Claudia Gerini.

Gli altri genitori hanno i volti di Giorgio Tirabassi e Valentina Lodovini, Francesca Inaudi, Enrico Ianniello e Carlotta Natoli.

La trama di L’Aquila – Grandi speranza, produzione di Rai Fiction con Ideacinema, promette emozioni forti. Il gruppo di giovani protagonisti decide di ripartire dal principio, riappropriandosi della famosa “zona rossa” come luogo simbolo dal quale ricominciare e andare oltre. Per assaporare questa storia intensa e toccante, non resta che aspettare: ecco quando inizia su Rai 1.

Commenti