Un ritorno in grande stile: Franca Leosini intervista Sabrina Misseri e Cosima Serrano per la prima puntata della nuova stagione di Storie maledette. Le due donne, condannate all’ergastolo per l’omicidio di Sarah Scazzi, saranno al centro di una serata speciale del programma di Rai 3, in onda l’11 marzo 2018.

Da marzo, la trasmissione tornerà nella seconda serata del sabato. Anche quest’anno la conduttrice incontrerà i protagonisti di alcuni casi di cronaca che hanno sconvolto l’opinione pubblica italiana.

Leosini intervista Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Franca Leosini

I nostri protagonisti non sono professionisti del crimine, ma persone comuni che a un certo punto della vita cadono nel vuoto di una maledetta storia”, aveva anticipato la giornalista durante la presentazione dei palinsesti Rai 2017-2018. Proprio in quell’occasione, quando in sala era stato annunciato il suo nome era scattato il boato.

Franca Leosini torna con Storie maledette dopo una lunga pausa dovuta “all’importanza e alla complessità dei casi in corso di preparazione”. Una nuova stagione ancora più difficile rispetto all’ultima, durante la quale aveva colpito i telespettatori con le interviste a Rudy Guede, Angelo Izzo, Celeste Saieva e Pino Pelosi.

Leosini intervista Sabrina Misseri e Cosima Serrano

Per la prima puntata, la conduttrice riporterà sugli schermi Misseri e Serrano. Le protagoniste del cosiddetto “giallo di Avetrana” hanno diviso l’Italia tra innocentisti e colpevolisti. Il processo per la morte di Sarah Scazzi si è chiuso il 20 aprile scorso presso la corte di Assise di Taranto, con la sentenza di condanna per le due imputate.

Da quel momento, cugina e zia della vittima non hanno più parlato in pubblico. Il processo a loro carico è stato lungo e articolato e ha coinvolto 120 testi, 52 udienze, quasi 400 ore tra dibattimento, arringhe e requisitorie e 5 giorni di camera di consiglio. Leosini incontrerà le due donne nel corso di una doppia intervista, come svelato dal direttore di Rai 3 Stefano Coletta. Il processo è già stato raccontato in tv dalle sei puntate di Un giorno in Pretura.

Commenti