Arrivano aggiornamenti sull’incidente che ha coinvolto il comico di Belluno: Marco Paolini indagato per omicidio stradale. È questo che riportano le news in seguito ad una tragica conseguenza: una delle due donne tamponate è deceduta.

Il comico Marco Paolini indagato per omicidio stradale

“A seguito del tragico incidente avvenuto martedì 17 luglio, tutti gli spettacoli teatrali previsti in questi giorni sono annullati”, si legge sul sito ufficiale del comico. Secondo una prima ricostruzione, la vettura di Paolini avrebbe tamponato la 500: nell’urto la macchina ha superato la barriera tra le due carreggiate, finendo sulla corsia della tangenziale Ovest, che corre a fianco della A4. Sono dovuti intervenire i Vigili del fuoco per estrarre le due donne. Una di loro, una 52enne di Vicenza, dopo essere stata rianimata sul posto dai sanitari del 118, è stata trasferita in ospedale a Verona, dove purtroppo non ce l’ha fatta. Ferita in modo meno serio la donna che si trovava al volante dell’auto.

Il commento del produttore dell’attore di Belluno

Marco è devastato, non riesce neppure a parlare. Per uno come lui, che ha speso l’intera carriera a sensibilizzare gli altri alla “responsabilità dell’adulto”, questa è una tragedia impossibile da superare”, ha dichiarato Federico Bonsembiante (produttore dell’attore) al Corriere della Sera.

marco paolini accusato di omicidio stradale

Il figlio della donna scomparsa, Edoardo Meggiolaro, poco prima di apprendere la tragica notizia sulla madre aveva scritto su Facebook: “Alla faccia che il signor Paolini è vicino a noi. E nessuno si è visto”. Un’esclamazione che poi ha successivamente ritirato.

Attualmente è stato ufficializzato il provvedimento che vede Marco Paolini indagato per omicidio stradale. L’artista di Belluno, a quanto attestano le ricostruzioni, ha ammesso la colpa e si è immediatamente sottoposto al test dell’alcool e ha consegnato il cellulare per i controlli sull’uso che ne stavo facendo. Entrambe le prove sono risultate negative, per cui l’ipotesi più attendibile dietro questa fatalità rimarrebbe il colpo di tosse o di sonno.

Commenti