Continua la lunga polemica relativa alla tragedia di Corinaldo: stavolta a parlare è Maurizio Costanzo su Sfera Ebbasta. Il “trapper” è da ritenersi colpevole per quanto accaduto dell’affollatissimo locale che doveva ospitare il suo concerto?

L’opinione di Maurizio Costanzo su Sfera Ebbasta

Abbiamo letto la richiesta di denuncia da parte dei legali che rappresentano i parenti delle vittime e spettatori: adesso anche il presentatore Mediaset ha voluto dire – o meglio scrivere – la sua. Ecco le sue parole:

Il Trapper è, in parte, corresponsabile. Primo, ha ritardato di ore l’arrivo a Corinaldo, fiaccando gli adolescenti presenti; secondo, già in passato, durante i suoi concerti, lo spray al peperoncino aveva fatto la sua comparsa, segno che forse non aveva preso posizione. Dico che è parzialmente corresponsabile perché i veri responsabili, a mio avviso, sono organizzatori e proprietari del locale”.

maurizio costanzo su sfera ebbasta

Dopo le dichiarazioni di Maurizio Costanzo su Sfera Ebbasta interviene anche Fedez, la cui opinione è decisamente diversa: “Mi è stato chiesto se potesse essere imputabile un certo tipo di responsabilità morale nei confronti di Sfera. Io ho risposto no. Perché per quanto concerne logistica, organizzazione e valutazione dei rischi sono scelte che si affidano e delegano a booking e management”.

Su Instagram il “trapper” milanese decide per la prima volta di parlare ai suoi fan dell’accaduto

Nel frattempo, il “trapper” ha finalmente deciso di rompere il silenzio stampa: “Sapere che tutte quelle persone erano lì per me, per divertirsi insieme a me, non mi dà pace – scrive su Instagram – In questi giorni ne ho sentite di ogni, anche contro di me, ma non è mia intenzione esprimermi sulle cattiverie che ho dovuto ascoltare, purtroppo si commentano da sole. Tutto ciò che ho provato e che provo, tutto quello che sto facendo e che ho in mente di fare rimarrà privato. Porterò per sempre nel cuore e sulla mia pelle il ricordo di queste persone“.

 

Commenti