Mia Martini moriva 23 anni fa: era il 12 maggio 1995 e Mimì se ne andava nella sua casa di Cardano al Campo, Varese. A trovarla fu il suo manager Nando Sepe: era stesa sul letto, le cuffie del walkman sulle orecchie e l’espressione serena. Il prossimo 20 settembre una delle voci più significative nella storia della musica italiana avrebbe compiuto 71 anni.

Mia Martini moriva 22 anni fa
Mia Martini

Una vita e una carriera fatte di ombre e di luci, di sorrisi e di lacrime. Dagli inizi difficili alla fine dei ’60 all’esibizione improvvisata al Piper di Viareggio, che stregò il produttore Alberigo Crocetta. Fu con il brano Padre davvero nel 1971, censurato dalla Rai perché considerato scandaloso, che si impose sulla scena musicale per l’intensità dell’interpretazione, per quella voce vibrante e magnetica.

Mia Martini moriva 23 anni fa

Nonostante una persecuzione assurda a causa di una diceria che la vedeva collegata a eventi negativi, ha saputo rialzarsi più volte e con le sue canzoni ha conquistato pubblico e critica contro ogni maldicenza. Schiva e introversa, dolce e raffinata, ha scritto pezzi rimasti nella memoria come Piccolo uomo (1972), Minuetto (1973), Notturno (1975), Almeno tu nell’universo (1989), La nevicata del ’56 (1990) e Gli uomini non cambiano (1992).

Un duetto con lei no, perché non mi sarei mai permesso, ma il mio sogno sarebbe stato quello di scrivere un pezzo per Mia Martini”, ha rivelato Ermal Meta, in giro per l’Italia in questi giorni con il suo “Vietato Morire Tour” e vincitore al Festival di Sanremo 2017 del Premio della Critica, intitolato proprio a Mia. Mimì sarà celebrata venerdì 12 maggio a Cavaria, in provincia di Varese, con un incontro pubblico e un premio per voci e musicisti a lei dedicato.

Il 20 settembre Mimì avrebbe compiuto 71 anni

Il segreto di una grande interprete non è avere una bella voce”, amava ripetere, “l’importante è capire esattamente il senso della gioia o del dolore che stai raccontando, perché nelle canzoni si interpreta sempre un’emozione o una qualsiasi specie d’amore per qualcosa, e se non sai cosa vuol dire ‘soffrire’ non puoi sapere cosa vuol dire ‘amare’, per cui è questo il segreto: il saper dire le cose sentendole”.

Mia Martini moriva 22 anni fa
Mia Martini

Commenti