Paola Cortellesi smentisce Sanremo 2019 e la sua presenza da conduttrice al fianco di Claudio Baglioni. Ospite alla Mostra di Venezia con il marito Riccardo Milani per ritirare il Premio Kinéo “Diamanti al Cinema” per Come un gatto in tangenziale, l’attrice ha negato l’offerta che le sarebbe arrivata dal direttore artistico della kermesse. Non senza amarezza. “Non potrò farlo perché impegni precedenti non me lo permettono” ha spiegato a Vanity Fair. “Claudio mi stima ed è sempre affettuoso con me, ricordo volentieri tutti i duetti fatti insieme ma dovremo rimandare”.

Paola Cortellesi smentisce Sanremo 2019

Nelle scorse settimane, un’indiscrezione riportata da Il Fatto Quotidiano sul Sanremo 2019 di Claudio Baglioni voleva Paola Cortellesi e Beppe Fiorello alla conduzione al posto di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Attrice, imitatrice, comica e cantante, Cortellesi è stata presentata come la “versione 2.0 di Favino”. Nelle intenzioni, questo gender swap avrebbe stuzzicato la fantasia del cantautore. Per lei sarebbe stato un ritorno sul Palco dell’Ariston. “Ricordo ancora quando nel 2004 ci sono stata come parte del ‘gruppone’ di Simona Ventura, che aveva accettato di condurlo ad una settimana dalla messa in onda quando le case discografiche avevano dato forfait. È stata un’esperienza particolare, per non dire folle…” ha confessato a Vanity Fair.

Paola Cortellesi smentisce Sanremo 2019
Paola Cortellesi a Venezia 75 (foto: Twitter @SpettacoliNEWS)

Paola Cortellesi e marito a Venezia 75: no a Sanremo

Sanremo, per lei, rappresenta “un’istituzione italiana che amo e che mi ha vista partecipare al festival in varie vesti, non solo come ospite per promuovere i miei progetti ma anche come ‘pirata’, come dico io”. Ma il sogno del “dittatore artistico” è destinato a rimanere tale, almeno per ora. Cortellesi ha in testa un solo obiettivo: l’uscita di La Befana vien di notte, commedia fantasy di Michele Soavi (su sceneggiatura di Nicola Guaglianone: da gennaio al cinema con Lucky Red) definita dall’attrice “un genere non proprio floridissimo in Italia”.

Commenti