Pau, il cantante dei Negrita, dedica la partecipazione della sua band a Sanremo 2019 alla moglie. Sposato dal 1999, otto anni dopo la nascita del gruppo, Paolo Bruni (questo il suo vero nome) ha raccontato un doloroso ricordo del passato legato alla donna più importante della sua vita.

Era il 2010 e Pau scoprì la malattia della moglie, un tumore maligno della pelle. A lei promise amore eterno e le chiese di non perdere speranza. Da quell’esperienza, nacque una delle hit più celebri dei Negrita: Brucerò per te.

Il cantante dei Negrita e la dedica alla moglie

“Mi cadde il mondo addosso”, ha raccontato in un’intervista al Corriere della Sera. “Ho scoperto cosa sia la paura. Se adesso torno a condividere questa storia è perché mia moglie è stata scaltra a riconoscere subito che quel neo si era trasformato e non ha esitato a recarsi dai medici”.

Brucerò per te è stato un grande successo, ma “in pochi hanno capito che si parlava di amore e malattia. All’inizio ho tenuto il problema privato. Poi stava condizionando la mia vita e ho detto ‘ma vaffanculo, ne parlerò usando il mio media, la musica’. Il passaparola è stato velocissimo, e ho ricevuto tante email intelligenti”.

cantante Negrita moglie
Pau dei Negrita (foto: Facebook @negritaband)

Negrita Sanremo 2019 con I ragazzi stanno bene

Pau ha ammesso che “esperienze così importanti come la malattia vanno condivise, per alleggerirne il peso”. Passata la paura, i Negrita sono a Sanremo 2019 con I ragazzi stanno bene, canzone che dà il titolo al loro best of, in uscita in questi giorni. Per loro è la seconda volta all’Arison a sedici anni da Tonight, che allora si classificò al diciottesimo posto.

Il Festival è stato uno spartiacque”, ha detto Pau ricordando quel periodo. “Stavamo attraversando un momento di crisi creativa. Cantammo Tonight e arrivammo nelle ultime posizioni. Quel brano faceva parte della raccolta Ehi! Negrita, una selezione dei nostri best con l’aggiunta di qualche inedito tra cui Magnolia che è stato il brano del rilancio. Fu un successo incredibile, in classifica per settimane. E da lì è iniziata la fase più colorata e latina della band”. Come per Arisa a Sanremo 2019, la loro è stata un’autentica rinascita.

Commenti