Pino Insegno attacca Aldo Grasso con parole al veleno. L’attore e doppiatore si è scagliato contro il critico televisivo del Corriere della Sera, che avrebbe stroncato la sua trasmissione radiofonica Voice Anatomy, in onda ogni domenica su Radio 24.

Il dottor Aldo Grasso ha veramente rotto il c…o, ma in una maniera profonda”, ha esordito Insegno durante l’ultima puntata del programma. “So che replicare a una notizia significa darla due volte, però io sono scocciato”. Le critiche che non ha digerito sono “molto gratuite” e “fatte alla mia vita”.

Pino Insegno attacca Aldo Grasso
Pino Insegno

Una critica va gestita e può essere costruttiva per il modo di portare avanti una trasmissione”, ha detto l’attore. “Ma lui ora credo mi abbia preso di punta per un motivo di nascita, non so, forse perché sono della Lazio o perché sono nato a Roma. Non so il motivo per il quale lui sia sempre incattivito, anche rispetto a delle cose che hanno un clamore importante”.

Criticare questa trasmissione ci sta”, ha aggiunto una delle voci più belle del cinema italiano. “Tutto ci può stare. Ma dare addosso a questa trasmissione è gratuito: esiste da tre stagioni, è unica nel suo genere, offre il ludico e una leggerezza calviniana, non superficiale. Una leggerezza che può essere affascinante per chi ascolta: la voce è l’elemento di comunicazione più importante al mondo. È una trasmissione che ha vinto anche dei premi. Vorrei veramente un confronto. L’unica volta che l’ho incontrato ha abbassato lo sguardo e non mi ha neanche guardato in faccia”.

Pino Insegno attacca Aldo Grasso (che reagisce così)

Insegno, apparso di recente al cinema in Ovunque tu sarai, ha chiuso con un’accusa forte: “So, carissimo Aldo Grasso, che ogni tanto non li scrivi neanche te gli articoli […] Sono pronto ad affrontarti. Me devi dire veramente che ti ho fatto. Me lo devi dire. Forse sei rimasto male perché non hai raggiunto gli obiettivi che ti eri prefisso nella tua vita, magari volevi essere il direttore di Rai 1 o il direttore generale della Rai. Volevi giocare e segnare, invece t’è toccato fare l’arbitro. Invece devi scrivere chi ha segnato. E qualcuno ti sta pure sul c…o perché segna e tu dici non si meritava il goal”.

Grasso, tramite una nota inviata a TvBlog, ha replicato allo sfogo: “Non mi son mai occupato della trasmissione radiofonica di Pino Insegno. E questo basta a spiegare il grado di delirio del suo intervento. Comunque mi riservo di adire le vie legali”.

Commenti