La prima serata tv è da anni oggetto di numerose discussioni. I telespettatori protestano spesso e volentieri perché il prime time delle reti generaliste viene fatto iniziare sempre più tardi. Nel caso di programmi o film particolarmente lunghi, gli show si protraggono fino a tarda notte. Gli esempi più clamorosi sono quelli di Ballando con le Stelle e Amici. Complice anche l’allungamento dell’access prime time, la fascia oraria (di Soliti Ignoti e Striscia la Notizia) fra le più pregiate in ambito commerciale. Rai e Mediaset, tuttavia, sembrano aprire ad un accordo per fare iniziare la prima serata alle 21:15.

Prima serata tv, Rai e Mediaset anticipano?

Tutto è cominciato la scorsa settimana, quando Piersilvio Berlusconi, alla presentazione dei palinsesti Mediaset 2018-2019, aveva parlato dell’orario troppo tardivo della prima serata. “Inseguiamo gli orari del servizio pubblico”, ha spiegato il vicepresidente e amministratore delegato del Biscione. “Hanno iniziato loro e noi siamo una tv commerciale che non può rischiare di danneggiare gli inserzionisti. Chi fa servizio pubblico deve decidere un orario e metterlo in pratica. Se loro dovessero farlo, noi ci allineeremo”.

Prima serata tv
La presentazione dei palinsesti Mediaset (foto: Twitter @TvTalk_Rai)

Prima serata tv, Canale 5 risponde a Rai 1

Dichiarazioni che hanno trovato d’accordo Angelo Teodoli, il direttore di Rai 1. “Sono disponibile a far terminare l’access di Rai 1 dall’autunno alle 21:15 in una logica di coordinamento fra tutte le reti”, ha detto Teodoli a TvBlog. “Del resto la nostra rete già lo annunciò e lo fece nel 2016 con Andrea Fabiano, incontrando però una concorrenza poco ricettiva che continuò a chiudere l’access dopo di noi. Nelle ultime due stagioni, dati alla mano, l’access di Canale 5 ha chiuso sempre dopo quello di Rai 1. Ora forse potrebbe essere la volta buona che si possa fare: noi ci siamo, non resta che passare ai fatti”. Adesso sta a Rai e Mediaset parlarsi e, magari fuori da logiche aziendali, trovare un accordo.

Commenti