Pupo ha ricevuto il Premio Civitas Aretii 2018 nella sua città, Arezzo. Il cantante, nato e cresciuto a Ponticino, ha ritirato l’ambito riconoscimento dalle mani del sindaco Alessandro Ghinelli e dell’assessore Marcello Comanducci. Un atto di gratitudine per un artista che ha sempre ricordato le sue radici e onorato le tradizioni del suo paese. Sin da quando, ancora ragazzino, si esibiva nelle parrocchie, nei bar e nelle discoteche di tutti i comuni della zona. A margine della premiazione, Enzo Ghinazzi si è lasciato andare a parole che hanno commosso tutti i presenti.

Pupo: su di noi la forza di ricominciare

Nella mia vita ho avuto esperienze di tutti i generi: dalle prime esibizioni nei locali di Arezzo ai primi successi, sfociati in una cattiva concretizzazione di quanto ottenuto”, ha rivelato il cantante. “Ero miliardario a 25 anni e indigente a 35. Questo è un premio istituzionale e significa che le istituzioni possono riconoscere i meriti anche a persone che hanno avuto delle grosse difficoltà”. Nelle sue autobiografie, Un enigma chiamato Pupo e Banco solo! Diario di un giocatore chiamato Pupo, il cantautore ha raccontato la passione-ossessione, sfociata in dipendenza, per il gioco d’azzardo. Ma non solo. Dopo l’esplosione del fenomeno, nei primi anni Ottanta, Pupo ha vissuto una lenta parabola di picchi e depressioni. Fino all’improvviso cambio d’identità e la scoperta-rivelazione di una grande popolarità televisiva.

Pupo
Pupo (foto: Instagram)

Pupo: canzoni e sorrisi ad Arezzo

Sono sempre stato legato alla mia terra e, negli anni, circondato da musicisti aretini. Sono qui presenti oggi le mie donne che non mi hanno mai abbandonato, anzi mi hanno sostenuto anche quando ero una zavorra”, ha dichiarato. “Questo premio dà un senso alle sofferenze che ho affrontato: tutto può accadere, ci si può sempre rialzare e tornare a sentirsi degli uomini, delle persone. Ricevere un premio dalla propria città ha un valore talmente importante che non è nemmeno paragonabile ad altri riconoscimenti che posso aver ricevuto in giro per il mondo”. Come ad esempio la celebre offerta di un magnate russo per averlo al compleanno della moglie. Dal suo account Instagram, Pupo ha poi voluto ringraziare e rendere omaggio ai suoi concittadini con questo post.

Commenti