Venerdì 8 dicembre andrà in onda la prima puntata di Sacrificio d’Amore su Canale 5. La fiction vedrà protagonisti Francesco Arca, Francesca Valtorta, Giorgio Lupano e Rocco Giusti, che abbiamo visto recentemente tra i concorrenti di Pechino Express 2017. Ambientata nell’Italia degli inizi del Novecento, la serie di 21 puntate targata Endemol Shine Italy farà emozionare gli spettatori con il racconto di una storia d’amore travagliata il cui protagonista è un uomo disposto a tutto pur di salvare il suo matrimonio.

Sacrificio d’Amore su Canale 5: trama e personaggi

Due storie d’amore a cui fa da sfondo un periodo storico di grande fermento: siamo nel 1913 e manca poco alla Prima Guerra Mondiale, ma le rivolte sociali e di classe sono già in atto. Brando Pizzi (Francesco Arca) è un giovane cavatore che si batte per i diritti degli operai. L’uomo si contenderà l’amore di Silvia (Francesca Valtorta) con il rivale Corrado Corradi (Giorgio Lupano), ingegnere minerario illuminato e marito della donna.

sacrificio d'amore su canale 5
Sacrificio d’amore: l’8 dicembre va in onda la prima puntata su Canale 5

Il triangolo amoroso tra Brando, Corrado e Silvia non è l’unico protagonista. Un’altra coppia cercherà di far valere i suoi sentimenti e, cioè, quella composta da Tommaso Fabiani (Rocco Giusti) e Maddalena Prizzi (Desirèe Noferini). Lui maestro del piccolo Simone (figlio di Silvia e Corrado) e lei domestica a servizio della famiglia benestante. A interporsi fra i due giovani idealisti ci sarà la Signorina Maffei (Sara D’Amario), avida governante di Villa Corradi.

Cast, ambientazione e musiche della fiction Mediaset

Il cast di Sacrificio d’Amore può vantare molti nomi famosi tra cui Andrea Montovoli, Alex BelliRoberta Giarrusso e Laura Torrisi. Le scene sono state girate tra le cave di marmo di Carrara e l’Altopiano di Asiago, luoghi incantevoli e molto suggestivi. Ma la vera chicca è la colonna sonora: un brano inedito è stato confezionato e interpretato per l’occasione dalla Tigre di Cremona in persona, Mina, e curato da Massimiliano Pani e Lele Cerri.

Commenti