Gli Alpini criticano Baglioni e il suo Sanremo 2018, nonostante il boom di ascolti. A Cuorgnè, comune in provincia di Torino che ha dato i natali al fondatore del corpo, il generale Giuseppe Domenico Perrucchetti, un assessore ha chiesto al direttore artistico le “scuse ufficiali”.

Il motivo? Baglioni, in conferenza stampa, aveva detto che il Festival di quest’anno “non sarà un raduno degli Alpini”.

Alpini criticano Baglioni
Claudio Baglioni

“Nessuno può minimizzare così il mondo degli Alpini, dal sacrificio nelle guerre fino alla solidarietà per le varie missioni di pace che il nostro illustre corpo svolge in molti angoli del mondo”, ha scritto su Facebook l’assessore Davide Pieruccini. “Sono anche io un Alpino e mi sento offeso dalla frase che quasi considera il corpo una banda si disorganizzati”. Da qui la decisione di esternare queste perplessità. “Abito e sono assessore della città di Cuorgnè che è stata la dimora fino alla morte del Generale Perrucchetti, motivo in più per essere indignato”.

Matteo Salvini, in pieno delirio da campagna elettorale, ha colto la palla al balzo e si è schierato con l’assessore piemontese. Il leader della Lega ha infatti annunciato che porterà la protesta degli Alpini al Teatro Ariston quando andrà venerdì sera per accompagnare la sua compagna, la conduttrice Elisa Isoardi.

Sanremo: Alpini criticano Baglioni, lui chiede scusa

La frase di Baglioni “è sembrata un riferimento a un momento di gozzoviglia, mentre le adunate hanno, certo, un momento di condivisione e amicizia ma servono per ribadire i valori e onorare i caduti”, ha affermato il presidente dell’Ana, Sebastiano Favero. Memore di attacchi e contrattacchi di Antonio Ricci, Baglioni ha smorzato la polemica sul nascere.

Oggi in conferenza stampa, il cantautore ha celebrato ufficialmente la pace, cantando “Sul cappello che noi portiamo c’è una lunga penna nera…”. “Ieri gli Alpini stavano sotto l’Ariston, li ho salutati e ho cantato con loro. Conosco i loro canti, vorrei riconciliarmi: sono disposto anche a entrare con la penna nei capelli”, ha poi chiosato. Caso chiuso?

Commenti