È successo di tutto al secondo live di X Factor 2018: escono i Red Bricks Foundation di Lodo Guenzi e cominciano a delinearsi i primi screzi tra quest’ultimo e il resto della giuria, in particolar modo con Mara Maionchi con la quale ha un acceso dibattito. Ciliegina sulla torta: il microfono di Shaggy che rimane spento durante l’esibizione del cantante.

Cosa è successo al secondo live di X Factor 2018: tutti contro Lodo

La serata procede spedita con i concorrenti che portano sul palco pezzi recenti pubblicati negli ultimi 12 mesi. Chi domina è lei, Sherol, seguita da Naomi e Marina Attili. Non benissimo per Anastasio, Renza e Leo Gassmann. Ad uscire dalla gara sono stati i Red Bricks Foundation, sconfitti nel confronto con Emanuele Bertelli. Il televoto (qui le istruzioni su come votare e rivedere le puntate) non è stato clemente con il gruppo di Guenzi, ma di sicuro i ragazzi l’hanno presa meglio dei giudici. È stata proprio la loro eliminazione a scatenare la lite tra Mara e il frontman de Lo Stato Sociale.

secondo live di x factor 2018
Secondo Live di X Factor 2018: stop per i Red Bricks Foundation

Dopo un’accoglienza calorosa, sembra che Mara, Fedez e Manuel abbiano cambiato atteggiamento nei confronti di Lodo. Quest’ultimo, infatti, è stato definito prolisso ed eccessivamente votato alle sperimentazioni, oltre che molto poco critico coi suoi ragazzi. Proprio nel tentativo di difendere il suo gruppo appena uscito, il cantante si è visto attaccare da Mara che l’ha chiuso con un ‘non rompere il ca**o‘. Alla fine arrivano le scuse della produttrice, forse un po’ troppo aggressiva nei confronti del collega.

X Factor Live, gli imprevisti della diretta: Shaggy canta a microfono spento

Una serata movimentata quella di ieri, non solo per giudici e concorrenti. La produzione si ritrova a fronteggiare una situazione imbarazzante: Shaggy canta a microfono spento insieme a Sting. Le scuse di Alessandro Cattelan e co. arrivano tempestive: “Purtroppo stasera abbiamo commesso un errore, un errore tecnico durante la performance di Sting e Shaggy e siamo desolati che questo sia successo. Innanzitutto vogliamo scusarci con questi due grandi artisti e in secondo luogo con tutti voi del pubblico“.

Commenti