Prima ancora di iniziare, lo stipendio di Flavio Insinna per L’Eredità fa già discutere. Dagospia ha infatti rivelato il cachet che dovrebbe essere stato pattuito per il ritorno del conduttore su Rai 1. Secondo il portale web di Roberto D’Agostino, la Rai sarebbe pronta ad elargire al sostituto di Carlo Conti e Fabrizio Frizzi 1 milione di euro. Se quest’indiscrezione venisse confermata dall’ufficialità delle cifre, questo compenso farebbe diventare Insinna uno dei personaggi più pagati di viale Mazzini.

Lo stipendio di Flavio Insinna per L’Eredità

Nella stagione 2018-2019, sarà Insinna a presentare il game show del preserale dell’ammiraglia Rai. Manca l’ufficialità ma le parole di Angelo Teodoli, direttore di Rai 1, sono state chiare in merito. Da settimane, la decisione sta facendo molto discutere. Lo scandalo dei fuorionda di Insinna ad Affari tuoi, il gioco dei pacchi che ha condotto per otto anni, è ancora fresco nella memoria dei telespettatori. In quell’occasione, il pubblico ebbe modo di conoscere una versione inedita di Flavio, che proprio non si aspettava. Striscia la Notizia ha aspramente criticato questa scelta, bollando il presentatore come “un intoccabile in Rai”. Una persona trainata dall’“arroganza di chi si sente protetto dall’alto”.

stipendio di Flavio Insinna per L'Eredità
Flavio Insinna (foto: Facebook @FLAVIOINSINNAFaccialibro)

Flavio Insinna, L’Eredità e l’amore ritrovato

Vedremo se la strategia di Magnolia, che produce il celebre quiz campione d’ascolti, sarà efficace. Intanto, per Insinna il periodo è quanto mai fortunato. L’attore romano, 53 anni il prossimo 3 luglio, ha messo a segno anche un altro bel colpo. Insinna, infatti, ha un nuovo amore: sarebbe sentimentalmente legato a una ex concorrente di Affari tuoi, Adriana Riccio, che al gioco dei pacchi di Rai 1 aveva portato a casa 36 mila euro. Il conduttore continua anche il suo impegno nel sociale: sta infatti collaborando con Vanni Oddera, campione di Freestyle Motocross, per portare gioia negli ospedali a bambini disabili, malati oncologici e persone in carrozzella attraverso la Mototerapia.

Commenti